blog

Archive for the ‘Formazione’ Category

Il prossimo vino di Cantine Lupo: il Cesanese

In Blog, Formazione, Territorio, vendemmia, Vini, Vite on 13 luglio 2014 at 12:42 pm

Noi di Cantine Lupo non ci fermiamo mai.
Chi segue la nostra cantina sa che prima o poi qualcosa di nuovo spunterà fuori…
D’altronde, abbiamo il “kefi”… il desiderio, il fuoco, la spinta e la voglia di creare e godere di queste creazioni. Al nostro enologo piace sperimentare, sfidare il terreno e il clima e in effetti i risultati sono sempre soddisfacenti.
La novità è il Cesanese. Un ettaro di terreno dedicato a questo vitigno che speriamo dia i risultati raggiunti finora.
Cesanese di affileIl cesanese è un vitigno a bacca nera, dal quale si ricava un vino dal colore rosso rubino più o meno intenso, con riflessi violacei. Al naso è fruttato, il sapore caratteristico è secco e discretamente tannico.
Le origini del vitigno sono incerte. Il nome deriva sicuramente da Cesano, una località non molto distante da Roma. Viene descritto come un vitigno coltivato nella zona dei Castelli Romani e viene chiamato anche Bonvino nero, Nero ferrigno e Sanguinella.
Esistono due tipologie di vitigno Cesanese, entrambe coltivate nel Lazio e nella zona dei Castelli Romani appunto, il Cesanese d’Affile e quello comune. Il Cesanese comune ha foglia e acini più grandi e nero-bluastri. I vini che si ottengono dal vitigno Cesanese comune sono in genere meno complessi e longevi di quello ottenuti dal Cesanese di Affile.
Il “Cesanese di Affile” è ottenuto da un vitigno autoctono originario di questo piccolo territorio di montagna, conosciuto fin dai tempi della Roma Antica, quando i coloni romani, sedotti dall’ottimo clima, si dedicarono ad un’intensa opera di disboscamento per fare spazio a splendidi vigneti, (cesae: luoghi dagli alberi tagliati).
Un vino che deliziò il palato di Papi e Imperatori e al quale furono riconosciute qualità medicamentose e addirittura soprannaturali; un prodotto della terra, che accompagnò il lento ritmo del lavoro nei campi, fornendo ispirazione a poeti e letterati. Segni tangibili di un legame antico, quasi eterno, testimoniato persino dallo stemma araldico del paese: una tralcio di vite dai grappoli neri con un aspide attorcigliato sul tronco.affile
Il popolo di Affile lo curò gelosamente tanto che negli Statuti Municipali furono stabilite “pene severissime a chiunque avesse avuto l’ardire di recare danno alle vigne”.
A Cantine Lupo abbiamo impiantato il Cesanese di Affile, proveniente dai vivai Guillaume, un’impresa familiare dedita alla produzione e commercializzazione di vitigni dal 1895, situata a Charcenne, villaggio nel nord-est della Francia, precisamente nella regione della Franche-Comté.
In attesa della nuova produzione, stiamo già pensando al nuovo nome, evocativo come sempre del legame tra la nostra terra e il prodotto che dovrà rappresentarla.
FR

Annunci

Convegno del 4 maggio al Castello Arechi di Salerno

In Convegni, Degustazioni, Eventi, Formazione on 4 maggio 2012 at 2:25 pm

Oggi alle ore 15.30 al Castello Arechi di Salerno si terrà il convegno Problematiche e prospettive dell’economia agroalimentare – Un approfondimento sul comparto vitivinicolo.

Il convegno avra’ come argomento l’economia agroalimentare in generale e vitivinicola in particolare, cercando di recuperare e valorizzare l’agricoltura e la trasformazione agroalimentare come fondamentali leve di crescita e sviluppo per il territorio campano e salernitano. Al termine del Convegno saranno consegnati i diplomi del Corso di Perfezionamento in “Wine Business” e alle 19:30 si darà il via alla degustazione dei vini delle aziende partecipanti al corso (tra cui CANTINE LUPO) e dei prodotti tipici di aziende agroalimentari del territorio salernitano.

Coordinamento dell’evento formativo:
dott. Oscar de Franciscis.

Un evento organizzato da:

– Unisce – Associazione Alumni Economia Salerno
– Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Salerno
– Corso di Perfezionamento in “Wine Business” (Univ. Salerno)

Patrocinato da:

– Consiglio Regionale della Campania
– Confindustria Salerno
– Osservatorio dell’Appennino Meridionale (Univ. Salerno)
– AIS – Associazione Italiana Sommeliers – Campania
– Citta’ del Vino – Associazione Nazionale
– Enoteca Provinciale di Salerno

In collaborazione con:

– il Castello di Arechi – societa’ di gestione

Wine Business a Salerno

In Formazione on 27 febbraio 2012 at 5:17 pm

Questa è l’ultima settimana in cui, giustificatamente, posso lasciare l’ufficio di via di Montoro per una fuga verso sud … Volge ormai al termine il I Corso di Perfezionamento in Wine Business, che sto frequentando dallo scorso novembre, ogni giovedì e venerdì presso l’Università degli Studi di Salerno.

Dopo quasi 25 appuntamenti, posso dirmi oltre che soddisfatta, affezionata a questo rito settimanale di apprendimento fuori porta: si comincia con una lezione teorica di circa 3 h, segue poi l’incontro con un’azienda vitivinicola che racconta la sua storia, ed infine arriva il vino in degustazione, professionalmente “commentato” dai sommelier dell’AIS Campania.

In questo coinvolgente format si sono avvicendati, solo per citarne alcuni, studiosi quali Eugenio Pomarici, Giada Mainolfi, Matteo Rossi, esperti della comunicazione del vino come Slawka G. Scarso e Luciano Pignataro, aziende piccole e grandi come Feudi di San Gregorio, Antonio Caggiano, Cantina Giardino, Marchesi de’ Frescobaldi, Donatella Cinelli Colombini, sommelier quali Nicoletta Gargiulo (Presidente AIS Campania) e Tommaso Luongo (Delegato AIS Napoli). Giovedì prossimo attendiamo, infine, Alex Giordano di Ninja Marketing e Francesco Domini (Tormaresca)!

Sono stati, dunque, quattro mesi ricchi di insegnamenti importanti, di spunti sui quali riflettere e di incontri che hanno lasciato il segno, che mi riportano in azienda con una visione più ampia e strutturata del vino come prodotto e del vino come impresa.

Il grande merito va sicuramente al Dott.Giuseppe Festa, Direttore del corso, per aver dato il via a questa iniziativa, che costituisce già un punto di riferimento nella formazione nel settore vitivinicolo. E ancora a lui va un mio sincero ringraziamento per la innegabile professionalità e per la disponibilità dimostrata in questi mesi d’aula.

Altre informazioni sul corso sono disponibili sulla pagina facebook e sul sito dell’Università di Salerno.

Tra i blog che hanno commentato l’iniziativa: Marketing del Vino, Cinelli Colombini, Luciano Pignataro.

Paola